Breaking News
Home > Teatro > Un ballo in Maschera, esordio di successo

Un ballo in Maschera, esordio di successo

Vi raccontiamo Un ballo in Maschera

Il 18 Giugno è andata in scena la tanto attesa rappresentazione teatrale Un ballo in Maschera, presso Camere d’aria, “Teatro Facies” è stata presentata l’opera lirica verdiana svoltasi in un’atmosfera di grande entusiasmo e adrenalina mista a sana euforia, in una sala colma di spettatori.

Un ballo in maschera

In occasione della rappresentazione teatrale, si è lavorato per una rivisitazione in veste moderna dell’opera di Verdi, la cui trama è tratta da un fatto di cronaca inseguito alla morte di Gustavo III, re di Svezia ferito a morte da un uomo di corte durante un ballo. In questa nuova versione hanno fatto da padroni il canto, la recitazione ed anche la proiezione di una serie di immagini per un sorprendente effetto scenico.  Si è inoltre voluto dare risalto da un lato alla forza dell’amore, al valore dell’amicizia ed alla lealtà, dall’altro versante, invece, si sono sottolineate le differenze di ceto sociale e la difficile integrazione di differenti culture dovute spesso all’ascendente che la società esercita sulle persone.

Molto bravi e preparati gli artisti, giovani e talentuosi, uniti e motivati dalla passione e dall’ebrezza di poter condividere con il pubblico le loro doti ed attitudini, sostenute dai sentimenti che ognuno di loro prova per l’arte e la musica. Hanno calcato il palco Cristian Grillo (Riccardo, conte di Warwick, governatore di Boston); Giuseppe Messina (Renato, creolo, segretario di Riccardo); Rachael Birthisel (Amelia, sposa di Renato); Giada Maria Zanzi (Oscar, paggio di Riccardo); Paola Pancaldi (Ulrica, una maga). Un cast spontaneo e disinvolto che ha fatto vivere situazioni di batticuore, dovute alla loro bellissima emozione favorendo la trasmissione diretta delle emozioni ed anche commozioni.

Un ballo in maschera porta la firma alla regia di Giada Maria Zanzi (che ha curato anche il soggetto e la drammaturgia) supportata da tre aiuto regista nelle figure di Giuseppe Messina, Carlotta Nasi (che cura anche scenografia e fotografia) e Federica Di Bianco.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi