Breaking News
Home > Personaggi > Uno sguardo a Sergio Assisi

Uno sguardo a Sergio Assisi

Uno sguardo a Sergio Assisi

Volevamo dedicare l’attenzione su di un personaggio, un artista napoletano, molto amato, come Sergio Assisi, il quale sin da piccolo mostra una grande propensione verso il mondo dello spettacolo tanto che a soli 10 anni inizia a scrivere racconti, a 12 a girare sketch e all’età di 16 anni a esordire sul palcoscenico.

Un selfie di Sergio Assisi a Venezia. Fonte pagina ufficiale di Facebook.
Un selfie di Sergio Assisi a Venezia. Fonte pagina ufficiale di Facebook.

Il suo amore per la recitazione lo porterà ad iscriversi all’Accademia d’Arte Drammatica del Teatro Bellini di Napoli, vincendo anche una borsa di studio. Il talento del giovane Sergio, viene ben presto notato da Livio Galassi che lo vorrà nel George Dandin di Molière, subito dopo inizieranno una serie di occasioni che permetteranno ad Assisi di ricoprire svariati ruoli in spettacoli totalmente diversi fra di loro: teatro contemporaneo, regia teatrale, tragedie greche ma anche la commedia classica napoletana di Eduardo Scarpetta, le tragedie di Shakespeare, fino alla commedia dell’arte di Goldoni.

Il suo ingresso sul grande schermo avverrà nel 1998 come protagonista del film Ferdinando e Carolina di Lina Wertmüller che lo nota tra 3000 giovani giunti in occasione del provino per il ruolo di re Ferdinando IV di Borbone. Grazie a questa interpretazione verrà candidato al Globo d’Oro come migliore attore.

Altro ruolo da protagonista lo ricoprirà nel 2000 gira, nel film commedia L’uomo della fortuna, seguiranno ulteriori film come i Guardiani delle nuvole che vince il Cairo International Film Festival, Amore e libertà – Masaniello, con cui si aggiudica il premio come migliore attore protagonista al Festival del Cinema di Salerno.

La carriera brillante di Sergio Assisi prosegue anche in tv, passando con estrema naturalezza a ricoprire personaggi dalle diverse personalità e carattere: Graffio di tigre, Capri, Assunta Spina, Mannaggia alla miseria, sono solo alcuni titolo in cui l’artista partenopeo ha dato dimostrazione del suo talento.

Le esperienze artistiche non si fermeranno qui ma spazieranno anche in altri campi come nella pubblicazione di “S Pazza Napoli” un libro di fotografie attraverso cui si sottolineano la creatività, l’ironia e la genialità del popolo napoletano, “San Giuseppe, facci vincere lo scudetto fino al 3000”, ovvero una serie di richieste di grazia da parte dei napoletani, scelte ovviamente tra le più divertenti, ed anche “Strapazza Napoli”, il suo primo romanzo sarà invece pubblicato per Cairo Editore dal titolo “Quando l’amore non basta”.

Sarà anche produttore e direttore artistico di uno spot per rilanciare la città di Napoli: Napoli, il lungomare più bello del mondo, ed accanto a Raoul Bova e Luca Argentero ritornerà al cinema con Fratelli Unici.

Altra esperienza positiva è il suo debutto alla regia, con il film A Napoli non piove mai, del quale è sceneggiatore, nonché interprete. In seguito tornerà al Teatro con la commedia Oggi sto da Dio, prodotta e scritta da lui.

In TV, Sergio Assisi si farà apprezzare sia come ballerino di Ballando con le stelle che come imitatore in Tale e Quale Show.

Attualmente ha raccolto grandi consensi e soddisfazioni con la commedia teatrale di cui è regista L’Ispettore Drake e il delitto perfetto con Luigi D Fiore, Francesco Procopio, Fabrizio Sabatucci e Beatrice Gattai.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi