Margherita Buy al Salento Finibus Terrae

Presentata presso la sala di rappresentanza del Comune di Fasano, alla presenza dell’attrice Margherita Buy, del sindaco di Fasano, Lello di Bari, di Laura De Mola, Assessore alle Politiche per la promozione del territorio, dello Sport e delle Pari opportunità del Comune di Fasano e di Marco Truffelli, General Manager di Borgo Egnazia, la seconda parte del festival itinerante Salento Finibus Terrae, Film Festival Internazionale Cortometraggio giunto all’undicesima edizione che si tiene fino a domenica 28 luglio nelle zone dell’Alto Salento.

Francesco Foti e Lidia Vitale al Salento Finibus Terrae
Francesco Foti e Lidia Vitale al Salento Finibus Terrae. Foto Ufficio stampa.

Il Festival – a ingresso gratuito fino ad esaurimento posti – nasce da un’idea del regista salentino Romeo Conte, che è riuscito a creare negli anni un connubio tra Cinema e Terra Salentina, ricca di incredibili scenari naturali che ben si addicono a meravigliosi set cinematografici. Il Festival, celebra infatti – nelle prestigiose location di San Vito dei Normanni, Savelletri, Torre Canne, Selva di Fasano e Borgo Egnazia – i nuovi talenti del cinema italiano ed internazionale e, da sempre, accoglie tutti gli autori, registi e attori che si cimentano nel mestiere del cinema con bravura, passione e coraggio.

Dopo i primi giorni di proiezioni e le prime premiazioni del festival, che ha avuto inizio lo scorso sabato 20 luglio e dopo i primi incontri con registi e attori del calibro di Alessandro Gassman, Manrico Gammarota, Edoardo De Angelis, Massimiliano Gallo, Giovanni Esposito, Massimiliano Rossi, Tiziana Lodato, Lidia Vitale e Francesco Foti, appena rientrato da New York, dove ha portato in scena il suo one-man-show Niuiòrk Niuiòrk, che tratta in chiave brillante il sogno del primo viaggio in solitaria che ogni ragazzo sogna di fare negli Stati Uniti, le location del festival si spostano nella zona di Fasano. Prima location, Savelletri, per la giornata di domani, giovedì 25 luglio. In via Zara, nella zona Porto, proiezioni dei cortometraggi della sezione Corto Italia, con, tra gli altri, I corvi, di Marco Limberti, interpretato da Anna Falchi e Luigi Maria Burruano, le avventure di una banda di malviventi sulla strada della redenzione. Quindi, La legge di Jennifer, di Alessandro Capitani, la storia di Jennifer, 8 anni, che si accorge di non assomigliare ai genitori e inizia ad indagare temendo di essere stata adottata. L’attore Christian Marazziti è protagonista di Pollicino, di Cristiano Anania, la difficoltà di tornare a casa per un malato di Alzheimer. Tra gli altri corti proiettati, Dannato rock, di Fabio Luongo, Emilio, di Angelo cretella, La sala, di Alessio Giannone.

La serata di venerdì 26 luglio si terrà invece nella cornice di Piazza Costantinopoli di Torre Canne di Fasano, con la seconda parte delle proiezioni della sezione Corto Italia. Tra i lavori presentati Perché, di Giacomo Ciarrapico e La prima legge di Newton, di Piero Messina. A seguire, le proiezioni della sezione di commedie d’amore Reelove con lavori provenienti da Spagna e Germania. Sabato 27 luglio la location di Selva di Fasano sarà cornice della proiezione del lungometraggio Pinuccio Lovero, Yes I can, che sarà presentato dal regista Pippo Mezzapesa e dal protagonista Pinuccio Lovero. E’ la “seconda parte” – dopo Pinuccio Lovero, sogno di una morte di mezza estate, della storia del protagonista, Pinuccio Lovero, becchino per vocazione, che decide di candidarsi alle elezioni comunali di Bitonto. Tra gli ospiti in sala presenti alla proiezione, Alessio Boni, Margherita Buy, Maria Sole Tognazzi e Fabrizia Sacchi. Grande evento previsto per l’ultima serata del Salento Finibus Terrae, domenica 28 luglio: nella splendida location di Borgo Egnazia a Savelletri, Fasano, serata a inviti con la proiezione del lungometraggio Viaggio sola, alla presenza della regista, Maria Sole Tognazzi e del cast, tra cui Margherita Buy – recentemente premiata con il David di Donatello e che riceverà il prestigioso orologio Baume et Mercier, Alessia Barela e Fabrizia Sacchi. Dopo Le fate ignoranti e Saturno contro il grande ritorno della coppia Buy/Accorsi, qui diretti in un film che mette al centro un’inedita figura femminile – il temutissimo cliente in incognito che annota, valuta e giudica gli standard degli alberghi di lusso – alle prese con l’amore, l’amicizia, il lavoro, la famiglia e il dubbio che la libertà confini con la solitudine. A seguire, la cerimonia di premiazione dei migliori cortometraggi delle sezioni Reelove e Corto Italia.

Durante le serate saranno anche consegnati agli ospiti del festival i Salento Finibus Terrae Awards.

“La caratteristica di questo festival indipendente  – dichiara Romeo Conte – è quella di accogliere in terra di Puglia tutti gli operatori del cinema ospitandoli in luoghi di grande suggestione e tradizione, oltre a proiettare nelle piazze il Cinema dei nuovi talenti di oggi e domani”.

Salento Finibus Terrae  presenta, all’interno della programmazione festivaliera, la mostra Stefano Ricci dedicata alla Galleria degli Uffizi di Firenze, terzo capitolo di una collezione che si ispira al mondo dell’arte. Dopo l’omaggio al surrealismo di René Magritte e l’omaggio alla contemporaneità del pittore scozzese Jack Vettriano, ospitato presso Borgo Egnazia durante la scorsa Xa edizione del Festival, Filippo Ricci, direttore creativo della società, ha scelto lo straordinario patrimonio dei più importanti musei d’Italia selezionando diciassette autoritratti che rappresentano un’ulteriore prova della ricchezza incommensurabile del patrimonio del museo fiorentino e che saranno esposti  presso Borgo Egnazia, durante la tappa conclusiva  del Salento Finibus Terrae.

Potrebbe interessarti

Ulysses Film Festival 2019

Ulysses Film Festival al via

Il Festival del Cinema nella Riviera di Ulisse raddoppia con la Kermesse Ulysses Film Festival. …

Incontri del cinema di Sorrento

Incontri del cinema di Sorrento 2019, gli ospiti

Sarà dedicata alla Germania e alla sua cinematografia la 41° edizione degli Incontri del cinema …

Linea D'Ombra, XXIII edizione. Foto di Jacopo Naddeo

Linea D’Ombra, XXIII edizione

Otto giorni intensi dedicati al cinema e ai racconti dei tanti protagonisti per la XXIII …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.